Academy

MAGIC EFFECT ACADEMY
SCUOLA di RECITAZIONE e REGIA

“Ars Docenti Artem “
Roma
Via Bettolo 4 (ang. Via Della Giuliana)
MMA Lepanto
STRUTTURA DEI CORSI

La Magic Effect Academy è una componente del Gruppo MAGIC EFFECT, insieme alla ME Production (produzioni cinematografiche e televisive) e alla ME Agency (agenzia di management per attori e professionisti del cinema e della TV).

Il progetto della ME Academy ha come principali finalità quelle di:
• Formare nuovi attori attraverso una didattica ad ampio spettro con un percorso che affronta tutte le tematiche relative alla recitazione, con corsi, laboratori di approfondimento specifico e stage.

• Creare, nell’ambito della formazione artistica, un vivaio di nuovi attori da inserire nella ME Agency e lanciare in produzioni cinematografiche sia della ME Production, sia in collaborazione con altre affermate società di produzione cinematografiche

• Formare nuovi professionisti nella regia pronti per affrontare il mondo del lavoro in nuove produzioni cinematografiche, sia della ME Production, sia in collaborazione con altre affermate società di produzione cinematografiche


Le lezioni, sia di recitazione che di regia, si svolgeranno a Roma, in via Bettolo 4 (angolo con via Della Giuliana), MMA Lepanto.
Avranno durata di 2 ore, dalle 18 alle 20 con frequenza bisettimanale, da gennaio a giugno.
Durante ogni corso sono previsti stage e seminari di approfondimento, “MasterClass”, con attori e registi di fama nazionale ed incontri con personalità del mondo dello spettacolo.
Alla fine dei corsi ai partecipanti che hanno frequentato almeno l’80% delle ore di lezione, sarà rilasciato un attestato professionale.
Tutti i partecipanti, al termine dei corsi, previo loro consenso scritto, potranno entrare a far parte del database della ME Agency, ottenendo la possibilità di lavorare nei progetti della ME Production, ma anche di essere visibili alle altre case di produzione cinematografica.
La Docenza delle varie materie di studio, sarà affidata a professionisti del settore con conclamata esperienza sia nell’insegnamento che nella pratica stessa della recitazione, e della regia.
La Direzione Artistica ME Academy, è affidata al Maestro PIERMARIA CECCHINI (formatosi con Luigi Squarzina), è attore, autore e regista.
E’ inoltre insegnante di arti sceniche e di storia dello spettacolo presso l’Accademia delle Belle Arti di Viterbo. Ha insegnato al CSM e ad Amici di Maria de Filippi. E’ anche sceneggiatore e Direttore Artistico del Gruppo Magic Effect.
La Direzione e il Coordinamento dei Corsi (sia di recitazione che di regia) sarà affidata alla dott.sa Graziella Terrei (produttrice cinematografica e televisiva), che si occuperà dell’indirizzo artistico e didattico dei corsi, creando contatti e sinergie (anche esterni) atti ad accrescere i contenuti dei corsi stessi.
La Direzione Generale della ME Academy sarà curata dalla Direzione Generale del Gruppo Magic Effect che, in accordo con la Direzione Artistica e la Direzione dei Corsi della ME Academy, si occuperà di tutte le scelte generali e gestionali, delle risorse e dei luoghi da utilizzare all’interno della struttura.
ME Academy metterà a disposizione gli strumenti necessari per fare tutto ciò, come gli apparati tecnici, i locali per le lezioni teoriche e quelle pratiche ed eventuale materiale didattico e/o informativo.

Piano di studio CORSI DI REGIA

Ogni filmmaker, videomaker, cineasta o regista è il responsabile della messa in scena del film, ovvero quella figura professionale che funge da collante del lavoro collettivo di un’intera troupe. È il Direttore d’orchestra, dirige professionisti altamente qualificati con l’obiettivo di farli suonare all’unisono.
Ogni argomento trattato durante il corso di Regia sarà supportato da esercitazioni pratiche che coinvolgeranno ogni aspetto della regia cinematografica e televisiva, ponendo ogni singolo allievo in relazione diretta con il lavoro del regista: dinnanzi ad un copione da comprendere e da trasporre in immagini, al cospetto di quell’articolato universo che è una produzione, dietro ad una macchina da presa o a confronto con un particolare movimento di macchina, al fianco di direttori della fotografia, scenografi e costumisti, soprattutto attori, da provinare e da dirigere.
Il corso mira ad offrire una teoria al servizio della pratica, e a fornire informazioni sulla reale situazione cinematografica italiana contemporanea: condizione produttiva e possibilità di avviamento alla professione. Mira, inoltre, a fornire agli allievi le competenze necessarie per avvicinarsi a tutte le professioni del reparto regia: aiuto regia, assistente alla regia e script supervisor (ovvero, il segretario di edizione).
Nella sua essenza, girare un film consiste nel fare le riprese, ma il cinema non è un semplice atto fotografico. È il processo complessivo, produttivo e artistico, che consiste nel partire da una storia (il corso è in stretta relazione con quello di sceneggiatura) e – attraverso azioni, sottotesto emotivo, tono, colori, scenari e atmosfere – renderla in termini visivi.
Obiettivo delle lezioni: fornire le basi della grammatica e delle tecniche della ripresa cinematografica e televisiva e tutto quello che serve per diventare un regista a tutti gli effetti. Il tutto approfondendo, con un movimento a spirale, un concetto di base: fare un film è molto più che esprimere la propria creatività raccontando una storia per immagini, è partire dalla mente e dal cuore del narratore per coinvolgere il cuore e la mente dello spettatore.

MATERIE DI STUDIO

1. Parte generale
– Chi è e che cosa fa un regista: l’arte di trovare soluzioni brillanti a problemi banali.
– La forza del progetto. Saper gestire ogni minuscolo aspetto della realizzazione di
un film.
– Elasticità, istinto, mediazione, sintesi. Le doti di un cineasta.

2. Cosa e Come
– Quadro, luce, azione: le coordinate della forma cinematografica.
– Delimitare il quadro. Taglio dell’inquadratura rispetto al formato.
– Piani, campi e composizione.
– Punto di vista, distanza e “tono di voce”. Dove sono io?
– Il pensiero si muove, la m.d.p. si guida: le macchine sulle quali si sposta lo sguardo.
– Accenni alla grammatica audiovisiva: campo e controcampo; attribuzione dello
sguardo; descrizione e partecipazione; relatività dei p.d.v.; avvicinamento (fisico e
ottico).
• Dalla sceneggiatura (propria o di altri) alla pianificazione dell’azione.
• Lavorare in gruppo è la regola del gioco. Composizione di una troupe. Figure dei collaboratori
• Impostare il dialogo con scenografo e costumista. Immaginare e saper descrivere uno spazio. Arredamento, tessuti, oggetti di scena. Scelte ed opzioni.
• Scouting: cercare il luogo adatto, ma trovare qualcosa di meglio.
• Un set: chi fa cosa.
• Post-Produzione cinematografica
• Montaggio scena. L’esperienza da montatore.
• Il montaggio dalla sedia del regista. Una questione dialettica: regista e montatore.
• Montaggio del suono e mix: la coerenza delle scelte.
• Color-correction e stampa.

3. Parte specifica
– La messa in scena
– L’azione, il dialogo. Distanze e tempi. Adattamenti del set all’azione e viceversa.
– Composizione. “Cosa inquadrare” e “perché”. Poi “come” e “da dove”.
– Ottimizzazione del piano di ripresa video (ottenere il massimo da ogni angolo
d’inquadratura). Non incatenarsi ad un’unica possibilità di montaggio
cinematografico.
– Pianificare il look del film: luce, colore, materiali, tessuti. Le riunioni della troupe.
– La direzione dell’attore
– Costruire il personaggio con l’attore. Il linguaggio comune.
– La direzione dell’attore.
– Il reparto regia
– L’aiuto regista. Un ponte ideale tra produzione e regia. Un prezioso collaboratore
che si occupa dell’organizzazione del film, della pianificazione delle riprese e
dell’organizzazione del set per conto del regista.
– L’assistente alla regia. Colui che compie tutte le operazioni necessarie a far sì che
tutto (compresi gli attori) giunga sul set all’ora stabilita, nel modo stabilito e che sia
a disposizione in qualsiasi momento venga richiesto dal regista.

Piano di studio CORSO DI RECITAZIONE

Il corso prepara all’arte della recitazione cinematografica, partendo dalla dizione con esercizi per potenziare la voce, migliorare la pronuncia e controllare l’ansia, proseguendo con le strategie di rilassamento e di memorizzazione per culminare quindi con le varie tecniche di caratterizzazione, immedesimazione e interpretazione.

Il piano formativo prevede lo studio delle seguenti tematiche:
• Respirazione — rilassamento del corpo e della voce; uso della respirazione diaframmatica.
• Fonetica e dizione — tecnica della dizione; esercitazioni; gestione del ritmo della voce.
• Allenamento vocale — potenziamento e direzione della voce; espressione vocale; esercizi sulle diverse tonalità con l’utilizzo delle tecniche dei maestri italiani.
• Movimento e percezione dello spazio espressivo — percezione e uso del corpo; allenamento del corpo per il movimento in scena
• Studio del personaggio — disegno psicologico, antropologico e storico del personaggio; osservazione e mimesi; ricreazione; uso della mimica facciale; gestualità delle mani; recitazione sui diversi livelli della scena; direzione del personaggio.
• Tecniche di interpretazione — impostazione di lettura scenica; ritmica; interazione; percezione del tempo e gestione delle fasi della recitazione; varietà del tono e individuazione del messaggio testuale e attoriale.
• Lavoro sui testi di grandi autori del cinema e del teatro — esercitazioni di messa in scena su testi di dialoghi e/o monologhi di grandi autori.

La Masterclass :
Durante i Corsi si terranno delle Masterclass con autorevoli professionisti del settore. (facoltative ed a pagamento).
La recitazione cinematografica è una delicata combinazione di meticolosa preparazione e spontaneità. Quali sono gli strumenti che un attore deve padroneggiare quando è davanti alla macchina da presa?
La telecamera è il “corpo estraneo” sempre presente e imparare a conoscerla e “amarla” è la cosa fondamentale perché lei riesca a catturare ogni emozione che l’attore riesce a trasmettere.
Sarà obiettivo della Masterclass infondere più sicurezza e preparazione agli allievi attraverso consigli utili per affrontare al meglio la macchina da presa, un provino e la vita lavorativa sul set.
Il lavoro sarà esclusivamente con la telecamera, che sarà collegata ad un monitor in maniera tale che gli altri possano seguire le scene in diretta. Questo ci permetterà di analizzare il lavoro, e capire passo dopo passo i vari momenti della ripresa cinematografica di una scena; campo – contro/campo, piano d’ascolto, primo piano, piano totale, piano americano ecc.
Si analizzerà cosa funziona o non funziona, cos’è utile e cosa no all’attore di cinema in rapporto all’attore di teatro, come si dovrà usare la voce, la mimica facciale, il corpo e lo spazio.
La Masterclass prevede la partecipazione di famosi professionisti del settore come insegnanti a workshop specifici.

REGOLAMENTO

REGOLAMENTO DIDATTICO
Della Scuola di Recitazione e Regia Cinematografica

ORDINAMENTO
del
Corso in Recitazione Cinematografica
e del
Corso in Regia Cinematografica

Il presente Regolamento disciplina gli Ordinamenti del Corso in Recitazione Cinematografica e del Corso di Regia Cinematografica.
Il presente Regolamento è stato approvato dalla Direzione Generale del Gruppo Magic Effect

Art. 1
( Istituzione dei Corsi )
1) E’ istituito presso Magic Effect Academy il Corso di Recitazione Cinematografica
Denominazione del Corso
“ CORSO di RECITAZIONE CINEMATOGRAFICA ”
2) E’ istituito presso Magic Effect Academy il Corso di Regia Cinematografica
Denominazione del Corso
“ CORSO di REGIA CINEMATOGRAFICA ”

Art. 2
( Definizioni )
I) Ai sensi del presente Regolamento si intendono per:
a) Magic Effect Academy è una società del Gruppo MAGIC EFFECT SrL
b) attività formative : tutte le attività finalizzate alla formazione culturale e professionale degli allievi, con riferimento ai corsi di insegnamento, ai seminari, alle esercitazioni pratiche o di laboratorio, alle prove finali, alla produzione artistica dei saggi e/o spettacoli finali. Alle attività didattiche di gruppo, all’orientamento, alle attività di studio individuale e di autoapprendimento;
c) Direzione Generale: ente che si occupa, in accordo con la Direzione Artistica e la Direzione dei Corsi, di tutte le scelte generali e gestionali, delle risorse e dei luoghi da utilizzare all’interno della struttura didattica
c) Direzione dei Corsi : ente che si occupa dell’indirizzo artistico e didattico dei corsi, scegliendo i docenti e creando contatti e sinergie (anche esterni) atti ad accrescere i contenuti dei corsi stessi, della gestione del personale e degli allievi;
d) Direzione Artistica ente che si occupa dell’indirizzo artistico dei corsi e degli allievi
e) Corsi di studio: i Corsi in Recitazione e Regia;
f) curriculum: l’insieme delle attività formative specificate nei regolamenti didattici dei corsi di studio e finalizzate al conseguimento del titolo relativo;
g) obiettivi formativi: l’insieme di conoscenze, competenze e abilità necessarie al raggiungimento del livello artistico, culturale e professionale al quale è finalizzato il corso di studio;
h) offerta formativa: l’insieme dei corsi, delle attività formative, di produzione e di ricerca proposti da Magic Effect Academy;
i) struttura didattica: la struttura che programma e coordina e fornisce il servizio didattico.

Art. 3
( Organi ai Corsi di Studio )
1. Il coordinamento delle attività didattiche dei Corsi di Recitazione Cinematografica e di Regia Cinematografica è affidato a:
a) Direzione Generale della ME Academy affidata alla Direzione Generale del Gruppo Magic Effect
b) Direzione e il Coordinamento dei Corsi (sia di recitazione che di regia) affidato dalla DG del Gruppo ME, alla dott.ssa Graziella Terrei. La carica è a tempo indeterminato.
c) Direzione Artistica dei Corsi (sia di recitazione che di regia) affidato dalla DG del Gruppo ME, al M° Piermaria Cecchini che resta in carica per 3 anni.

Art. 4
( Ammissione ai Corsi di Studio )
1) L’ammissione ai Corsi di Recitazione e Regia è libera.
2) La Direzione dei Corsi, delibera annualmente, per ciascun Corso, il numero programmato di allievi ammissibili per l’anno di studi successivo, giusta la compatibilità di bilancio ed in base alle risorse logistiche;
3) Requisiti per accedere ai Corsi di Recitazione e Regia:
– essere cittadini italiani muniti di un diploma di Istruzione secondaria di primo grado o cittadini stranieri forniti di titolo di studio equipollente ed in possesso di una buona conoscenza della lingua italiana;
– per i cittadini extracomunitari permesso di soggiorno valido e buona conoscenza della lingua italiana;
– per gli allievi minorenni autorizzazione scritta dei genitori o del tutore
– l’allievo dichiara di essere in possesso dei requisiti fisici necessari per lo svolgimento delle
attività in oggetto e di godere di un buono stato di salute

Art. 5
( Durata dei Corsi )
La durata dei Corsi di Recitazione è semestrale.
– da gennaio a giugno – 2 ore di lezione con frequenza bisettimanale
La durata dei Corsi di Regia è semestrale.
– da gennaio a giugno – 2 ore di lezione con frequenza bisettimanale

Art. 6
( Obbligo di frequenza )
1) la frequenza alle lezioni è libera nel rispetto del Calendario Scolastico e dell’orario delle lezioni;
2) l’ammissione all’attestato finale è concessa a tutti gli allievi i quali abbiano frequentato almeno 1’80% della totalità delle ore di lezione di ogni corso;
3) è istituita una commissione “Frequenze” all’interno di ME Academy, composta dal Direttore Artistico e dal Direttore dei Corsi coordinata dalla Segreteria didattica, che annualmente, su istruttoria delle condizioni di frequenza , stabilisce provvedimenti ovvero motivate deroghe nei confronti degli allievi che risultino non disporre del minimo prescritto di frequenze per l’ammissione all’attestato finale;
4) l’allievo che risulti con frequenza inferiore all’80% della totalità delle attività formative per ogni singolo corso, e che non sia oggetto di deroga, non avrà accesso all’attestato di frequenza;
5) la frequenza alle lezioni è annotata dai docenti sui registri personali;
6) eventuali deroghe giustificanti il mancato raggiungimento dell’80% delle ore di lezione, dovranno essere presentate ala commissione frequenze, la quale si riserva il diritto insindacabile ed inappellabile di accettarle o meno
7) è fatto obbligo dell’allievo avvisare sempre e tempestivamente e per tempo, la sua assenza, soprattutto per le attività di “Masterclass” del corso di Recitazione e di Regia.

Art. 7
( Iscrizione )
1) L’iscrizione ai corsi avviene in segreteria con la compilazione di apposito modulo e con la firma del presente regolamento , che l’allievo si impegna ad accettare e rispettare in ogni suo articola senza alcun diritto di contestare quanto approvato.
2) I giorni di frequenza, gli orari, il numero ed il calendario delle lezioni sono indicati al momento dell’iscrizione. ME Academy è aperta nei giorni e orari indicati al momento dell’iscrizione. Le chiusure della scuola saranno tendenzialmente uniformate al calendario vacanze previsto per le scuole dal Ministero della Pubblica Istruzione.
3) ME Academy si impegna a cercare e a trovare una soluzione alternativa nel caso in cui i giorni di frequenza e gli orari del corso scelto dovessero essere modificati per esigenze oggettive legate all’organizzazione della scuola, ovvero alla disponibilità dell’insegnante.  ME Academy ricorrerà infatti, in caso di necessità, alla sostituzione degli insegnanti e alla modifica delle lezioni. Non è previsto alcun indennizzo economico all’allievo.
4) La Direzione Generale della ME, si riserva il diritto di concedere, a propria esclusiva ed insindacabile discrezione, rateizzazioni, proroghe, e borse di studio.
5) Il pagamento dei Corsi dovrà essere effettuato secondo le modalità indicate specificatamente per ogni corso.
6) L’iscrizione ai corsi comporta l’accettazione integrale del presente regolamento che l’allievo si impegna a rispettare in tutte le regole, senza alcun diritto di contestare quanto approvato e scritto.

Art. 8
( Passaggi di Corso )
1. Gli allievi dei Corsi di Recitazione e di Regia possono chiedere mentre frequentano, con domande inoltrate alla Direzione dei Corsi, il passaggio rispettivamente al Corso di Regia e al Corso di Recitazione. La Direzione dei Corsi, sentiti i docenti del Corso di provenienza, delibera l’ approvazione della richiesta sulla base della valutazione delle attitudini al nuovo Corso dimostrate dallo studente, sulla base delle valutazioni dei Docenti del Corso in atto e sulla base della valutazione delle condizioni logistiche e la disponibilità di posti del Corso richiesto.

Art. 9
( Permessi di Lavoro Artistici )
1. I permessi di lavoro artistico (partecipazione a spettacoli, reading, produzioni cine-televisive) possono essere solo eccezionalmente concessi, su delibera della Direzione dei Corsi; lo studente ha l’obbligo di presentare domanda di permesso di lavoro artistico alla Direzione dei Corsi prima di firmare il contratto relativo e comunque un mese prima dell’inizio del lavoro stesso, specificando la tipologia del lavoro, l’ente di produzione, il regista del lavoro, la durata dell’impegno; lo studente che non avendo presentalo domanda e, avendo ricevuto un diniego dovesse procedere ad accettare il lavoro in oggetto è dichiarato decaduto ed espulso dall’Academy. Qualora l’offerta di lavoro provenisse da Istituzioni od enti di produzione di comprovata rilevanza sul piano artistico e culturale o da singoli artisti di comprovata esperienza e chiara fama, lo studente può chiedere che l’Accademy stipuli con i soggetti di cui sopra un protocollo d’intesa allo scopo dì definire congiuntamente un percorso didattico personalizzato per lo studente durante il periodo di impegno lavorativo. In questo caso lo studente può chiedere che tale percorso didattico venga considerato sostitutivo del percorso didattico previsto per lo stesso periodo dal piano di studi dell’Accademy.

Art. 10
( Norme Comportamentali )
1. Al fine di garantire il buon funzionamento dell’Academy tutti gli allievi sono invitati al rispetto delle norme di comportamento indicate nel presente regolamento, che hanno l’obiettivo di favorire l’efficacia dei percorsi formativi e la dimensione relazionale tra docenti, allievi e collaboratori.
2. Gli allievi dovranno mantenere all’interno dell’Academy un contegno corretto nel rispetto degli altri allievi, degli insegnanti ed in generale di tutte le persone che si trovano ed operano all’interno dell’Academy, oltre che non arrecare danno agli spazi ed agli strumenti di proprietà dell’Academy.
L’Academy si riserva il diritto di allontanare, temporaneamente o definitivamente, l’allievo che abbia commesso atti contrari alla legge e alla civile convivenza o che siano tali da suscitare pubblica riprovazione
In caso di adozione del provvedimento di allontanamento temporaneo o definitivo dall’Academy per uno dei motivi sopra elencati, l’allievo non avrà diritto ad alcun rimborso di quanto fino a quel momento versato, che verrà trattenuto a titolo di corrispettivo della prestazione fino a quel momento resa o comunque a titolo di predeterminazione delle conseguenze negative dell’interruzione del rapporto.
3. L’Academy non si assume alcuna responsabilità per gli oggetti o gli effetti personali che l’allievo introduca negli spazi per scopi personali o didattici.
Danni di qualsiasi natura arrecati dall’allievo agli spazi e ai materiali di proprietà dell’ente dovranno essere risarciti dal responsabile. In difetto l’ente si riserva di adottare uno dei provvedimenti indicati al punto 2.
4. Gli allievi sono tenuti a frequentare i corsi con regolarità e puntualità. In caso di ritardo e/o assenza l’allievo è tenuto ad avvertire la segreteria dell’Academy. Le lezioni perse dall’allievo non verranno recuperate. Gli allievi che arrivano in ritardo alle lezioni potrebbero essere tenuti ad attendere fuori dall’aula fino a che l’insegnante lo riterrà opportuno e ciò per non interrompere l’attività in corso.
5. Ogni allievo dovrà munirsi di un abbigliamento consono al corso frequentato nel rispetto delle indicazioni fornite dal docente.
6. Negli spazi dell’Academy non è consentito fumare. Negli spazi comuni esterni all’ aula è richiesto assoluto silenzio in particolare negli orari di prova degli spettacoli di produzione se le lezioni dovessero svolgersi all’interno di spazi teatrali o cinematografici. Durante le lezioni non è permesso l’utilizzo del cellulare salvo casi di reale urgenza nel rispetto dello svolgimento delle lezioni. La segreteria è a disposizione per comunicazioni urgenti.
L’Academy non assume alcuna responsabilità per gli oggetti lasciati incustoditi all’interno dei suoi locali.
7. Prolungate assenze ingiustificate, atteggiamenti scorretti o poco rispettosi nei confronti di insegnanti, allievi, ed in generale di tutte le persone che si trovano ed operano all’interno dell’Academy ed eventuali danneggiamenti di oggetti o strumenti di proprietà dell’Academy potranno determinare la sospensione e/o, nei casi più gravi, l’espulsione dell’allievo dell’Academy
8. E’ riconosciuta ai docenti dei corsi la facoltà di valutare l’idoneità dell’allievo alla partecipazione alle attività rispetto al percorso formativo e agli obiettivi della didattica.
9. Il mancato versamento della quota di iscrizione al momento dell’iscrizione stessa, comporta l’esclusione dalla frequenza delle lezioni.
10. All’atto dell’iscrizione l’allievo dichiara di accettare le modalità di pagamento previste, salvo cause di forza maggiore documentate. In caso di espulsione o abbandono del corso le quote versate non sono rimborsabili così come in caso di assenza prolungata non è prevista una riduzione della quota.

Art. 11
( Autorizzazioni )
1. L’allievo autorizza l’Academy a produrre filmati e/o fotografie che lo ritraggano nell’ambito dello svolgimento delle attività suddette, nonché ad utilizzare le riprese e le immagini realizzate a fini didattici, divulgativi, promozionali, di archiviazione, ed in ogni caso senza scopo di lucro, senza limiti di modalità, tempo e spazio. L’allievo dichiara altresì di rinunciare a qualunque corrispettivo per l’utilizzo di tali riprese e immagini e di esonerare l’ente per eventuali indebiti utilizzi di tale materiale da parte di terze persone.
L’allievo autorizza infine l’ente al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003.
Per tutto quanto non è qui previsto e contemplato, valgono le disposizioni di legge.
Per ogni controversia è competente in via esclusiva il foro di Roma.